Miss – ipi e la sua vita avventurosa

Chi è Miss – ipi? Cantautrice, one girl band, illustratrice, educatrice per bambini, registra teatrale, mamma e donna di montagna! Oggi ho deciso di parlare proprio di lei, Miss – Ipi allias Francesca Corbelletto, un piccola grande donna frizzante e che all’arrivo dei suoi primi 40 anni, ha deciso di rispolverare il passato e di regale al mondo, con una mostra, tutto ciò che è stata! La mostra apre il 18 luglio e rimarrà, tempo permettendo, su tutti i muri di Morinesio, Stroppo – Valle Maira (Cuneo) fino al 30 luglio.

Quarantanni possono sembrare pochi ma per alcuni, come in questo caso la nostra protagonista, possono diventare un momento di riflessione. Questo è l’anno dei suoi “anta” ed è giusto essere esattamente ciò che si vuole, scopriamo chi è davvero Miss Ipi.

Francesca vive a Morinesio di Stroppo, una piccola frazione alpina a 1459 mt di altitudine, che fa parte del Comune di Stroppo, in Val Maira, nella provincia di Cuneo in Piemonte. Questa località viene definita una delle più belle ed ordinate frazioni di Stroppo, dove l’architettura montana è armonica e dove la cura dei particolari fa la differenza.

Si laurea nel 2008 in archeologia medioevale, ed inizia subito a sperimentare attività che amava fare: con alle spalle un liceo artistico, un papà che le insegna a suonare la chitarra, si lancia nel mondo come artista.

Il 2008 diventa una “One girl band”, gira l’Europa, suonando brani scritti da lei di American Primitive Folk e blues, incide canzoni, partecipa a festival ed il suo nome diventa Miss Ipi. Con la sua voce, suonando Benjo, Ukulele e Chitarra, una grancassa come compagna e la grinta, che ancora oggi la contraddistingue, per alcuni anni questo girare il mondo suonando diventa la sua vita.

Francesca ricorda questo periodo , come bellissimo e sicuramente un’esperienza indimenticabile! Il coraggio di girare sola, il mondo, affrontare concerti, l’ha sicuramente resa la grande donna che è oggi!

Le sue mani non suonano solo strumenti però, in questo periodo, ma inizia a sviluppare una sua grafica personale per realizzare dei poster per pubblicizzare alcuni eventi musicali, questo grazie alla complicità di Sirio, un caro amico di Francesca, con cui gestiva un ristorante dove venivano organizzati molti eventi. Tutto ciò che Francesca crea lo fa utilizzando le mani, tutti i suoi poster sono pezzi unici, non vi è uso di computer, e sono fatti riciclando materiale antico, che Francesca recuperava in giro: vecchie passamanerie, vecchie stoffe, vecchie carte da parati, vecchie scatole di latta, vecchi santini e oggetti vintage. Tutto fatto a collage e le scritte a mano. Ne sono stati prodotti tantissime e nel 2010, Francesca, viene selezionata, a Macerata, al “Master di alta formazione in illustrazione per l’editoria per l’infanzia”, un corso che l’aveva da sempre affascinata. Per due anni, quindi, studia a Macerata.

Anni molto difficili per Miss- Ipi, venticinque studenti selezionati da tutto il mondo, una scuola dove si imparano molte tecniche differenti, dove le critiche distruttive non aiutano l’incedere degli studi, una sfida, una fatica, che lascia del bello e del brutto in Francesca ma che lei porta a termine. Nella mostra ci sono anche alcune opere prodotte in questo periodo.

Facendo il Master, Francesca,capisce che, come per la musica e il teatro che aveva fatto in passato, non è interessata a combattere per diventare famosa, non le interessa essere una prima donna, ciò che c’è il lei è la voglia di fare, di esprimere il suo talento creando, progettando, condividendo con altri la sua capacità creativa, in particolare con i bambini. Le menti giovani sono nel cuore di Francesca. Con i bambini trova quella semplicità relazionale, autentica e senza pregiudizi che spesso non esiste più negli adulti.

La vecchia Miss Ipi torna ma in un’altra veste: quella di racconta storie, “inventavventure”: inizia a creare dei piccoli laboratori di esperienze nel bosco, al fiume, in natura. Lavora nelle scuola materne, nelle scuole primarie per poi arrivare in una scuola parentale a Stroppo. Dal 2013 al 2020 Francesca inventa, crea e realizza moltissime attività per i bambini che vivono in montagna, a Stroppo, condivide con i giovani, fino alle scuole medie, tutto il suo sapere, la sua inventiva il suo essere la nuova Miss Ipi!

La fisolofia di Miss Ipi? “Crea, sperimenta, prova, divertiti, mettiti in gioco: senza temere giudizio e senza avere aspettative. Usa la tua fantasia, questa è la tua zona sicura: lasciati andare!!”

Francesca, mamma della bellissima ???? da un anno e mezzo, mi spiega che in questo mondo moderno i bambini sono come contenitori da riempire, spesso sono gli adulti a decidere cosa mettere dentro queste scatole, con imposizioni di ogni tipo. Nei suoi laboratori non esisteva nulla uguale per tutti, se non un tema comune, una missione e lo sviluppo veniva lasciato libero. Tanta programmazione ed esperienza alle spalle, ma poi un risultato che rende tutti liberi di esprimersi!

Io Francesca l’ho conosciuta il 25 Aprile di quest’anno, ci siamo viste per la prima volta di persona, dopo molte telefonate, davanti ad un piatto di specialità piemontesi, poco prima di presentare i miei libri a Stroppo, un evento organizzato da lei e a cui sono stata molto felice di partecipare. C’è stato un legame fin da subito, quel filo che lega le persone con valori simili in pochi istante e che le fa incrociare sul proprio cammino lasciando un segno. Francesca il segno lo lascia davvero! La si può definire un folletto sbarazzino che dentro di sè ha la profondità e la saggezza di chi di vita ne ha vissuta tanta e ora ha appeso le scarpe al chiodo ma non le ha buttate!

L’amore ha fermato Miss Ipi, facendole mettere radici in montagna dove vive tutto l’anno, nella piccola frazione con suo marito e la piccola ????, aiutando i suoceri nella gestione di …..????. Sono certa che per una donna creativa come Francesca ci siano stati, e ci sono, momenti di sconforto, ogni tanto la montagna costringe ad isolarsi, ma forza, creatività ed estro sono dentro Francesca. Ho voluto darle spazio, perchè nelle opere che, potrete ammirare sui muri di Morinesio, non c’è solo arte, ma c’è Miss Ipi e tutto ciò che Francesca vuole urlare al mondo per dire che c’è, c’è stata e ci sarà! E non dimentichiamoci che: comunque andrà sarà un successo!!! In bocca al lupo Miss Ipi!

Anche questo lunedì una storia speciale, che arriva da una grande donna che inaugura la sua prima mostra con orgoglio, fatica e soddisfazione, quindi una mostra da non perdere!! Una donna di montagna che vive, lavora e rende l’ambiente alpino migliore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: